Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

vino alsazia 1 Hunawihr

Alla scoperta dei vigneti alsaziani! I Grands Crus, Riquewihr, Ribeauvillé, … Colline striate di vigne, villaggi viticoli e prestigiosi vigneti: benvenuti sulla strada dei vini dell’Alsazia!  Alle porte di Strasburgo, i vitigni d'Alsazia rispondono ai dolci nomi di Riesling, Gewurztraminer, Pinot grigio... Niente può essere più gradevole che percorrere in auto queste due regioni vinicole, situate nel nord-est della Francia. Al vostro passaggio scoprirete città sorprendenti e alcuni dei migliori vigneti francesi. Approfitta di un week-end per percorrere le strade serpeggianti di questo territorio benedetto da Bacco.

 

Il sentiero viticolo dei vigneti prestigiosi Grand Cru
Per scoprire la culla dei grandi vini dell’Alsazia, inoltrati nel Sentiero viticolo dei vigneti prestigiosi Grand Cru! 170 chilometri da percorrere a piedi o in bicicletta attraverso le “Perle” del vigneto e i vini di qualità Froehn, Mandelberg, Sonnenglanz e Rosacker, ben noti agli amanti del riesling e del Gewurzstraminer.

Sia che opti per il circuito completo (una giornata) o per la visita di un unico villaggio (da una a due ore), questo itinerario inebriante, costellato di pannelli tematici vi spiegherà tutto sul mondo della vigna e sul lavoro che la circonda.


Ribeauvillé e Hunawihr
A Ribeauvillé, ci si cala nell’ambiente degustando choucroute e flammekueche seduti in una tipica winstub, (Zum Pfifferhüs, 14 Grand Rue). Per la passeggiata digestiva, è d’obbligo un giro della città: la Tour du Boucher (Torre del macellaio), l’antico deposito del grano, la maison des Ménétriers (casa dei menestrelli).

Un panorama formato gigante? Quello del circuito dei Tre Castelli è l’ideale. Una bella escursione di 9 km (3 ore A/R) in mezzo a vigneti in pendenza e abeti ombrosi. E sullo sfondo, la Foresta Nera. Ti sei perso le cicogne? Puoi recuperare a Hunawihr con la visita all’istruttivo centro di reinserimento delle cicogne e delle lontre in Alsazia.

È giunto il momento di scoprire le splendide cantine vinicole della città e il suo gruppo di case rinascimentali. Al domaine François Schwach & Fils (28 route de Ribeauvillé, 68150 Hunawihr), puoi acquistare qualche bottiglia di Grand Cru Rosacker i cui vigneti si estendono a nord del villaggio.


Riquewihr
Il panorama più bello sul villaggio di Riquewihr? Indubbiamente quello offerto dall’alto della collina del Schoenenbourg sul percorso pittoresco proveniente da Hunawihr. Un sentiero di 2 chilometri da percorrere al tramonto quando il sole delinea il profilo ondeggiante delle vigne nelle colline. Una vera e propria cartolina postale!

Con le sue viuzze lastricate, le sue deliziose case a graticcio e i suoi balconi fioriti, questo tipico villaggio alsaziano è all’altezza del suo paesaggio. Non perderti una passeggiata nelle vie che presentano una vera e propria sfilata di dimore antiche, il Dolder, punto culminante della città, per il suo panorama (ingresso: 3 euro) e il domaine Mittnacht-Klack per fare razzia di riesling di ottima qualità.
Riquewihr


Ammerschwihr, Niedermorschwihr e Turckheim
Distrutta quasi completamente dalla guerra, Ammerschwihr è nota per la qualità della sua uva che produce il Kaefferkopf, la più antica denominazione dell’Alsazia. Buona notizia: il piccolo villaggio conta un numero eccezionale di viticoltori!

Dopo un’attenta esplorazione delle cantine, tra cui quella di Jean-Baptiste Adam (5 rue de l’Aigle, Ammerschwihr) in cui si fa ancora uso di grandi botti secolari, ci dirigiamo a Niedermorschwihr per fare il pieno delle celebri marmellate Ferber (18 rue des Trois Epis). A due chilometri di distanza, si trova l’incantevole villaggio di Turckheim protetto dai suoi bastioni al centro delle vigne.

Per una visita insolita, segui la ronda del guardiano di notte (alle 22:00, dal primo maggio al 31 ottobre), una tradizione che dura da 500 anni. Coperto da un tricorno nero e munito della sua alabarda, racconta i suoi tanti aneddoti. Prima di partire, non dimenticare di controllare che le cicogne siano nel loro nido sopra la Porte de France.

Kientzheim e Kaysersberg
Cantina recuperata, torchi, alambicchi… Per scoprire tutti i segreti dei vini dell’Alsazia e del lavoro del viticoltore, ci immergiamo nelle sale del museo della vigna e dei vini dell’Alsazia a Kientzheim.

Kaysersberg, la sua vicina, non è da meno. Celebre per il suo mercatino di Natale, questa incantevole città medievale si scopre a piedi, lungo i suoi vicoli caratteristici.

Per conservare un ricordo indelebile del tuo soggiorno, ti proponiamo una visita (su appuntamento) al domaine Weinbach, che si estende per 28 ettari nelle migliori terre di tutta l’Alsazia (Schlossberg, Altenbourg, Mambourg e Furstentum). Qui il vino è una storia tutta al femminile. Colette, Catherine e Lauren