Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

san-valentino-cioccolata-02Anche in Giappone il 14 di febbraio si festeggia il giorno degli innamorati. L’usanza non è molto dissimile da quella occidentale, ma qui è la donna in genere a fare un presente al proprio amato, che è tenuto a ricambiare esattamente un mese dopo (il 14 di marzo denominato ‘white day’). Il 14 Marzo ovvero il White Day i ragazzi devono ricambiare le ragazze che gli hanno regalato la cioccolata a San Valentino, offrendogli dei cioccolatini di cioccolata bianca da qui il nome White Day che in inglese significa "giorno bianco".

 Il dono generalmente consiste in cioccolatini che non vengono però regalati dalle ragazze unicamente  ai propri fidanzati ma anche a uomini con cui hanno semplice rapporto affettivo ad esempio agli amici, ai colleghi o al loro capo. In genere i cioccolatini che vengono regalati all'innamorato o a un ragazzo a cui si vuole fare una dichiarazione hanno una bella confezione e talvolta vengono anche realizzati a mano o comprati a caro prezzo.

san-valentino-giappone

Nascita di San Valentino in Giappone
La festa di San Valentino non è tipicamente giapponese ma venne importata dall'Occidente grazie all'intervento di alcune industrie dolciarie.

Il primo tentativo si ebbe nel 1936 quando la Morozoff, un'industria dolciaria di Kobe fondata da un immigrato russo, tentò di esportare in Giappone la tradizione di San Valentino per incrementare le vendite, tuttavia questo tentativo non andò a buon fine.

La stessa ditta ritentò nel 1952 ma senza risultati, finalmente nel 1958 la Mary's Chocolate Company, un'industria di cioccolato di Tokyo riuscì a introdurre questa festività in Giappone, ben presto la ricorrenza divenne sempre più popolare e a ogni San Valentino si vendono ingenti quantità di cioccolata.

san valentino giapponese


Due diversi tipi cioccolatini
Anche in Giappone San Valentino è considerata festa degli innamorati, nonostante ciò le ragazze non regalano il cioccolato unicamente ai propri fidanzati ma anche a uomini con cui hanno semplice rapporto affettivo ad esempio agli amici, ai colleghi o al loro capo.

In genere i cioccolatini che vengono regalati all'innamorato o a un ragazzo a cui si vuole fare una dichiarazione hanno una bella confezione e talvolta vengono anche realizzati a mano o comprati a caro prezzo.

Questo tipo di cioccolatini legati a un sentimento di amore si chiamano "Honmei choco" e vengono regalati dalle ragazze ai ragazzi di cui sono innamorate.

Esistono poi i "Giri choco"questo tipo di cioccolatini sono legati a sentimenti meno intensi e vengono regalati ai colleghi, agli amici o al capo ufficio perché è considerato piacevole per gli uomini ricevere anche questo tipo di cioccolato.

Sia che si tratti di "Honmei choco" che di "Giri choco" è tradizione che il White Day gli uomini ricambino, offrendo un regalo, le donne da cui hanno ricevuto la cioccolato.

san valentine chocolate shop