Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

  • Yazd یزد Iran La moschea del Jameh
  • Shibam Yemen I grattacieli di terra cruda
  • Arba Minch Etiopia L' erba bianca della Rift Valley
  • Il lago Abaya Circondato dal Nechisar national park
  • Cascate di Iguazu Una delle 7 Meraviglie naturali del Mondo
  • Penisola Valdes La baia dove partoriscono le balene

Il festival Musica dei Popoli, nato a Firenze nel 1979, è stata la prima rassegna internazionale di musica etnica e folklorica in Italia ed uno dei primi festival etnomusicali nel mondo. Il Festival ha lo scopo di diffondere la conoscenza delle culture musicali del mondo, e per questo ha cercato di "dar voce" ai popoli più lontani - in senso geografico e culturale - invitando a partecipare centinaia di artisti da tutto il mondo. In 30 edizioni, Musica dei Popoli ha presentato più di 300 proposte artistiche, tra solisti e formazioni strumentali, vocali, musico-coreutiche e musico-teatrali, di 80 nazioni dei cinque continenti.

Il festival ha fatto conoscere per primo il patrimonio musicale di popoli fino allora poco conosciuti o pressoché ignoti al pubblico italiano, come gli Uzbeki, i Tagiki, i Kazaki dell’Asia centrale (1985), o come gli Yacuti, i Buriati e i Tungusi della Siberia (1987); inoltre, ha portato in scena feste e riti tradizionali di gruppi etnici africani che, grazie all’isolamento geografico e culturale, hanno mantenuto modi e stili di vita tradizionali, come i Bafut del Camerun, i Senufo-Fodonon della Costa D’Avorio o i Dogon del Mali.

La programmazione artistica di “Musica dei Popoli” si riferisce all'ambito etno-folklorico, ossia alla musica etnica extra-europea e alla musica popolare (folklorica) europea. In tutti questi anni, il festival ha saputo mettere in evidenza il fatto che “la musica” non è solo la musica classica, il pop/rock angloamericano e il jazz, ma che le “musiche del mondo” costituiscono un vasto e ricco patrimonio artistico e culturale, per niente marginale o inferiore rispetto alla musica prodotta dalla civiltà occidentale.
Sarà l’anteprima nazionale Anton Corbijn Inside Out, di Klaartje Quirijns, sull’affascinante e intima storia del fotografo olandese che ha immortalato le icone del cinema e della musica – come gli U2, i REM, i Metallica, Lou Reed, i Rolling Stones, George Clooney e Nick Cave – ad inaugurare la 53a edizione del Festival dei Popoli – Festival Internazionale del Film Documentario (il 10 novembre al cinema Odeon alle 21.30) a Firenze. Il documentario ci mostra un Corbjin instancabile lavoratore rivelandone con delicatezza il conflitto interiore: il sacrificio della vita privata per il lavoro, il successo commerciale contro il desiderio di riconoscimento artistico. A seguire (ore 23.00) Room 237, di Rodney Ascher, sul mito planetario generato dal capolavoro di Stanley Kubrick Shining: ironico e provocatorio, il documentario mette insieme fatti e finzione con interviste a devoti e studiosi dell’opera del grande regista.
La prima giornata del festival avrà inizio alle 15 con la proiezione di Indignados di Tony Gatlif, presente alla proiezione, sui movimenti fondati sul valore della resistenza all’emarginazione e alla dittatura del denaro (l’evento è organizzato con Arci Firenze e UCCA in occasione dei dieci anni del Social Forum Firenze). A seguire (17.00) gli ospiti d’onore, Raymond Depardon e Claudine Nougaret, presenteranno in anteprima italiana Journal de France, un diario di viaggio lungo le strade della provincia francese. Sono alcuni titoli della prima giornata della 53a edizione del Festival dei Popoli (fino al 17 novembre cinema Odeon, Spazio Uno, Istituto Francese) presieduto da Marco Pratellesi e diretto da Alberto Lastrucci, che presenterà in totale 74 documentari tra cui 9 titoli in prima mondiale, 8 in prima internazionale, 7 in prima europea e 33 in prima italiana. Tra gli ospiti anche il cineasta argentino Andrés di Tella, cui sarà dedicata la prima retrospettiva completa in Italia. La manifestazione si svolgerà nell’ambito della “50 giorni di cinema internazionale a Firenze”


Autumn Sales 2016 470 x 200

Ricerca in Notizie di Viaggio

Fino al 30% di sconto per Parigi e Disneyland Paris

Fino al 30% di sconto per Parigi e Disneyland Paris
Soggiornare in albergo a Parigi o negli hotel del parco a tema Disneyland Paris con sconti fino al 30 per cento. prenotando con Hotels.com e...
Leggi i dettagli

In bus a Londra con 9,99 euro

In bus a Londra con 9,99 euro
Viaggi low cost via terra in Europa grazie alla campagna speciale “Estate in Europa” che prevede biglietti a €9,99 per viaggiare in Europa a partire dal 30 Maggio, con gli autobus della compagnia...
Leggi i dettagli

25% di sconto per Disneyland Paris

25% di sconto per Disneyland Paris
Disneyland Paris apre le vendite Primavera-Estate 2016/Inverno 2016.2017 e  lancia una nuova offerta Early Booking, la migliore per la Primavera-Estate 2016 sul pacchetto soggiorno, disponibile per...
Leggi i dettagli

10 per cento di sconto su assicurazioni di viaggio Axa

10 per cento di sconto su assicurazioni di viaggio Axa
Axa offre un codice sconto del 10 per cento valido sulle assicurazioni di viaggio e su tutte le altre sue polizze. Per usufruire del coupon occorre inserire, in fase di sottoscrizione on line della polizza,...
Leggi i dettagli

Biglietti FlixBus a 1 euro per viaggi in Italia

Biglietti FlixBus a 1 euro per viaggi in Italia
FlixBus, la start-up degli autobus verdi che dallo scorso luglio offre viaggi a media e lunga percorrenza, festeggia i suoi primi 3 mesi in Italia triplicando la rete attualmente esistente nel paese con...
Leggi i dettagli

Social Network

FacebookTwitterDeliciousLinkedinRSS Feed

Prenota online

Torna ad inizio pagina