Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

Mettete un viaggiatore generalmente immaginario, più abituato a esplorare il mondo sui libri che con i suoi piedi, e con lui un figlio che sta crescendo alla svelta ma che ancora conserva intatti i suoi sogni di bambino. Aggiungete due biciclette in libertà, un'isola del Nord, la storia e la natura di un pezzo di Europa che sembra più lontana di una destinazione tropicale. Allora sì che viene fuori un viaggio come si deve. 

Tra storie di vichinghi e panini all'aringa, impossibili conversazioni in tedesco e nuvole che corrono lontano, un adulto e un bambino alternano pedalate e pensieri. Un viaggio di movimenti lenti e di irrinunciabili sorprese.

Autore: Paolo Ciampi
Edizioni: Mauro Pagliai Editore (18 giugno 2012)
Prezzo di copertina:  EUR 10,00

E' possibile acquistare il volume on line su Amazon.it con uno sconto del 15%



Paolo Ciampi e' giornalista e scrittore, vive a Firenze. Ha lavorato come redattore o corrispondente per diversi quotidiani, dal Giornale di Montanelli al Manifesto, dal Secolo XIX al Tirreno, e oggi è redattore nell’Agenzia di informazione del governo regionale della Toscana. Si divide tra la passione per i viaggi e le esplorazioni di tutti i tempi e la curiosità per i personaggi dimenticati nelle pieghe della Storia. Ha all’attivo diversi libri, tra i quali biografie scritte con il taglio dell’inchiesta giornalistica e il ritmo del romanzo: Firenze e i suoi giornali storici (2002, saggistica), Gli occhi di Salgari (2004, biografia, premio Castiglioncello), Il poeta e i pirati (2005, biografia, finalista al Premio Firenze), Un nome (2006, biografia, vincitore del premio nazionale Villa Morosini e finalista al premio Alessandro Tassoni; dal libro, che sarà presentato in Israele, è stato tratto anche lo spettacolo teatraleUn nome nel vento, che ha debuttato nell'ultima Giornata della Memoria e del quale sono previste diverse repliche), Le parole e il silenzio. Sulle orme di Tiziano Terzani (2008, saggistica, coautore Massimo Orlandi), Beatrice. Il canto dell'Appennino che conquistò la capitale (2008, biografia), Caduti dal muro (2009, saggistica, coautore Tito Barbini) e Miss Uragano. La romanzesca vicenda di Jessie White, infermiera dei Mille (2009, biografia). Ha conseguito diversi primi premi.