Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

wifionboardL' Agenzia per la sicurezza aerea dell'Unione Europea (EASA) ha aggiornato la sua guida per l'uso di dispositivi elettronici portatili a bordo (PED), tra cui smartphone, tablet e e-reader. Si conferma che questi dispositivi possono essere tenuti acceso in "Flight Mode" (modalità non in trasmissione) per tutto il viaggio (compresi rullaggio, decollo e atterraggio) senza rischio per la sicurezza.
Il commissario dei trasporti dell'UE, Vicepresidente Siim Kallas ha chiesto di accelerare la revisione della sicurezza dell'uso di dispositivi elettronici a bordo in modalità di trasmissione: il nuovo orientamento dovrebbe essere pubblicato all'inizio del 2014.

L'aggiornamento alla guida di sicurezza dell'Easa si riferisce a dispositivi elettronici portatili (PED) utilizzati in modalità off-line, meglio conosciuta come "modalità volo". Esso consente, per la prima volta, l'utilizzo di dispositivi elettronici personali in modalità di volo in tutte le fasi di il viaggio, da aeroporto ad aeroporto. Fino ad ora, e fino a quando le compagnie aeree non recepiranno l'indicazione, è tassativamente proibito utilizzare i dispositivi elettronici personali a bordo durante il rullaggio, il decollo e l'atterraggio.

"A tutti noi piace rimanere connessi mentre siamo in viaggio - scrive Siim Kallas - ma la sicurezza è la parola chiave ed ho chiesto una revisione delle norme di sicurezza basata su un principio chiaro: quello che non è sicuro non deve essere consentito, ma cio' che è sicuro si può utilizzare nel rispetto delle regole. Oggi stiamo compiendo un primo passo per espandere in modo sicuro l'uso dei dispositivi elettronici in volo durante il rullaggio, il decollo e l'atterraggio. Il passo successivo sarà quello di consentire la connessione alla rete internet durante il volo".

La Connessione alla rete Internet è oggi possibile in alcuni aeromobili appositamente attrezzati che sono in grado di connettersi con una rete (sempre e soltanto raggiunta la quota di crociera). In questi casi, il passeggero non si connette alla rete di terra, ma di un sistema di sicurezza certificato a bordo. Ci sono solo alcuni aeromobili equipaggiati al momento, ma è prevista un' espansione del servizio di connessione per i prossimi anni. A questo proposito la Commissione Europea ha recentemente adottato decisioni di materia di telecomunicazioni per consentire la fornitura di 3G e 4G per assicurare connessioni più stabili e veloci per i dispositivi di trasmissione.