Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

giornata-internazionale-guida-turisticalogoIl prossimo 21 Febbraio 2014 ricorrerà la XXV Giornata Internazionale della Guida Turistica. L'iniziativa è nata nel 1990 con il patrocinio della World Federation of Tourist Guide Associations. In Italia l'evento è promosso da ANGT, l'Associazione Nazionale Guide Turistiche. Anche quest'anno lo scopo dell'iniziativa e' quello di illustrare le specificità dei territori,  esaltandone le caratteristiche non solo artistiche ma anche folkloristiche estoriche.

Anche nel 2014, come già nella edizione precedente, la Giornata Internazionale della Guida Turistica avrà luogo in tutte le regioni italiane e sarà promossa in maniera unitaria da un sito che presenterà tutti i singoli eventi programmati in Italia. Assumerà pertanto il carattere di una manifestazione nazionale.
Nel 2014 Giornata Internazionale della Guida Turistica cadrà in un giorno feriale: sarà pertanto
possibile festeggiarla organizzando eventi da sabato 15 a domenica 23 febbraio. 10 giorni di festa dell'arte e della cultura in tutta Italia con visite guidate gratuite offerte da guide abilitate.
Nel 2013 il successo dell'iniziativa ha portato circa 9000 visitatori italiani e stranieri in luoghi spesso conosciuti alla maggior parte delle persone, alla scoperta di luoghi d'arte e cultura ma anche di quelle caratteristiche territoriali e regionali che solo una guida locale riesce a descrivere in modo completo e interessante.
Nel prossimo febbraio ci proponiamo nuovamente di dimostrare come l'attività di guida turistica sia volta a valorizzare non solo il meraviglioso repertorio storico artistico del Bel Paese, ma soprattutto quella straordinaria varietà di aspetti intrinsecamente legati al territorio come l'artigianato, la cucina e la intricata topografia e peculiarità di luoghi, la cui memoria è prettamente locale. Coniugheremo dunque i contenuti del turismo sostenibile con temi di colore locale, in alcuni casi raccogliendo fondi per sovvenzionare interventi di restauro. Alcune iniziative vedranno come protagonisti i più giovani, con percorsi che riescano a suscitare curiosità ed interesse.