Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

firenze smart-citiesTrasformare Firenze in una smart city, cioè una città sostenibile, metropolitana, inclusiva e 'intelligente'. Con questo obiettivo l'associazione 'Attiva Firenze', composta da un gruppo di giovani professionisti fra architetti, ingegneri, imprenditori e ricercatori universitari, dopo un anno di lavoro, ha presentato oggi il documento “Una bussola per la Città” in cui si indicano le linee guida che la futura amministrazione comunale dovrebbe seguire per rendere il capoluogo toscano una città cosiddetta smart.

 Fra le proposte presentate, suddivise in sette assi strategici, l'avvio ufficiale del percorso di realizzazione della città metropolitana attraverso l'uso dedicato di risorse regionali ed europee già a disposizione, un piano integrato di mobilità sostenibile che renda maggiormente accessibile l'area pedonale del centro storico, l'inserimento dell'obbligo alla pubblicazione di tutti i dati prodotti dalle aziende partecipate (open data) e il lancio di un concorso internazionale per realizzare la Moschea di Firenze che costituisca l'occasione per realizzare un'opera d'arte di interesse mondiale in grado di attirare investimenti internazionali e dimostrare il senso di accoglienza della città.

firenze smartNel documento si propone inoltre l'apertura alla gestione privata non-profit degli spazi verdi comunali non utilizzati e si richiede una scelta definitiva per dotare la città di un city airport sicuro, efficiente e a basso impatto ambientale.