Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

italonostop2Il conto alla rovescia è partito. Il 14 mattina, debutta la rivoluzione d’inverno di Italo. Con una “potenza di fuoco” garantita da 36 collegamenti giornalieri tra Milano e Roma, Italo avvicina ancora di più la capitale del business alla capitale politica e si lancia alla conquista, soprattutto, della strategica stazione Termini che, con un flusso annuo di oltre 150 milioni di passeggeri è lo snodo nevralgico del trasporto ferroviario nel cuore della capitale. In occasione del nuovo orario invernale, in vigore dal 14 dicembre, Italo amplia infatti l’offerta commerciale.

Tra Roma e Milano i viaggi giornalieri diventano 36. Di questi, 12 collegamenti sono no stop, con dieci treni che proseguono in direzione Nord su Torino e verso Sud su Napoli Salerno. Tutti i no stop fanno una breve fermata intermedia anche a Roma Tiburtina.
Dalle 6 alle 20, orario continuato. Prima partenza no stop da Termini per Milano alle 6:40, ultima alle 18:48, da Milano Porta Garibaldi primo collegamento no stop su Roma Termini alle 7:00 e ultima partenza alle 18:03. L’ultimo viaggio Roma-Milano con tappe intermedie è invece alle 19:55 mentre da Milano è alle 19:34.

 

REGGIO EMILIA CUORE DELLE CORSE - Raddoppiano anche i collegamenti da/per la stazione Mediopadana di Reggio Emilia, con dodici treni al giorno in arrivo o in partenza da Nord, dalla tratta Torino-Milano o, da Sud, dalla Bologna-Firenze-Roma-Napoli.

VENEZIA “ALLUNGA” SU NAPOLI - Italo conferma inoltre anche le dieci corse giornaliere tra Roma e Venezia, e altri due collegamenti dalla laguna allungano il percorso su Napoli. L’offerta sulla città partenopea risulta, quindi, potenziata con altri otto collegamenti giornalieri, che si vanno a sommare ai ventidue già esistenti.