Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

  • Yazd یزد Iran La moschea del Jameh
  • Shibam Yemen I grattacieli di terra cruda
  • Arba Minch Etiopia L' erba bianca della Rift Valley
  • Il lago Abaya Circondato dal Nechisar national park
  • Cascate di Iguazu Una delle 7 Meraviglie naturali del Mondo
  • Penisola Valdes La baia dove partoriscono le balene

Nuova destinazione rumena, Satu Mare in Transilvania da Cuneo (Cuf)
Avra' una frequenza bisettimanale e' sara operato,  da giugno prossimo, da Blue Air al prezzo di 99 euro.
Blue Air è una giovane compagnia aerea low cost rumena nata nel 2004, operante voli a basso costo verso numerose città europee, offrendo biglietti aerei da e per Napoli, Roma, Milano, Verona e Venezia. E' ad oggi la prima compagnia aerea romena privatizzata al 100%. Blue Air opera dall’Aeroporto Internazionale Bucarest Baneasa, il secondo aeroporto di Bucarest.

Cuneo avrà presto una nuova destinazione rumena, operata ancora da Blue Air. Il volo sarà bisettimanale (martedì e venerdì) con tariffe minima da 99 euro in andata  e 19 in ritorno. Si tratta di Satu Mare, un centro da circa 110.000 abitanti a 44 chilometri dalla più nota Baia Mare, nella zona nord del Paese, molto vicino all'Ungheria e anche all'Ucraina. Si tratta di una zona marginale della Romania, molto prossima alla Transilvania, nota per una economia tradizionalmente molto povera ed una più alta percentuale di rumeni di etnia rom. Dopo molti anni di crisi, la sua posizione strategica le ha consentito una certa ripresa, soprattutto nel settore della logistica e dei trasporti. La pista è da 2500 metri e Blue Air la collega già a Venezia. Sullo scalo opera, con pochi voli, anche Tarom.

 

Satu Mare e' uno dei 41 distretti della Romania, nella regione della Transilvania. E' stata abitata fin da tempi presitorici,infatti sono state titrovate tracce di insediamenti umani risalenti all'Età della pietra e all'Età del ferro.
I documenti storici più antichi segnalano la presenza nell'area di Satu Mare di una fortezza: in particolare le cronache dette Gesta Hungarorum citano un Castrum Zotmar, posseduto dai Germani e conquistato nel 1006 dagli Ungheresi guidati dalla Regina Gisella di Baviera dopo tre giorni di assedio.
Dopo il 1543 la fortezza, all'epoca posseduta dalla famiglia Báthory, venne rinforzata con la costruzione di un ampio fossato; la stessa venne prima posta sotto assedio dagli Ottomani nel 1562 e successivamente distrutta dalle armate degli Asburgo, per venire poi ricostruita sotto la guida del comandante austriaco Lazarus von Schwendi, su progetto dell'architetto italiano Ottavio Baldigara.
Nel XVIII secolo fu ricostruita dopo un devastante incendio avvenuto nel 1703, ottenne nel 1721 lo status di "città libera", il che le consentì di diventare un importante centro per gli scambi commerciali. La prosperità economica venne accompagnata dalla costruzione di importanti edifici e monumenti, tra cui il Palazzo municipale e numerose chiese. Nel 1804 Satu Mare divenne sede vescovile cattolica.
Dopo la Prima guerra mondiale ed il disfacimento dell'Impero austroungarico, nel 1920 Satu Mare entrò a far parte della Romania, per tornare ad essere ungherese il 30 agosto 1940 a seguito del Secondo arbitrato di Vienna.
Durante la Seconda guerra mondiale, occupata dalle truppe naziste, l'area di Satu Mare fu teatro della persecuzione della numerosa comunità ebraica che vi risiedeva; in memoria delle vittime dell'Olocausto è stato eretto un monumento di fronte alla sinagoga della città.
La città venne riconquistata dall'esercito romeno appoggiato dall'Armata Rossa sovietica il 25 ottobre 1944.
Dopo la fine della guerra, la crescita della città fu molto lenta: nel 1950 Satu Mare aveva all'incirca la stessa popolazione del 1930 e fu solo negli anni settanta che il regime comunista spinse l'industrializzazione della città sulla spinta dell'opera di ricostruzione resa necessaria dell'alluvione che l'aveva gravemente danneggiata nel 1970.
Dopo la rivoluzione del 1989 e la caduta del regime comunista, Satu Mare ha conosciuto un periodo di crisi economica a causa della chiusura di numerose industrie, il che ha provocato una pesante emigrazione della popolazione, in particolare verso l'Europa occidentale. Negli ultimi anni emergono i segni di una certa ripresa, grazie anche a capitali stranieri ed alla sua posizione, molto vicino ai confini con l'Ungheria e l'Ucraina, che ne stanno facendo un'importante mercato internazionale e sede di importanti aziende del settore dei trasporti e della logistica.

Ricerca in Notizie di Viaggio

Fino al 30% di sconto per Parigi e Disneyland Paris

Fino al 30% di sconto per Parigi e Disneyland Paris
Soggiornare in albergo a Parigi o negli hotel del parco a tema Disneyland Paris con sconti fino al 30 per cento. prenotando con Hotels.com e...
Leggi i dettagli

In bus a Londra con 9,99 euro

In bus a Londra con 9,99 euro
Viaggi low cost via terra in Europa grazie alla campagna speciale “Estate in Europa” che prevede biglietti a €9,99 per viaggiare in Europa a partire dal 30 Maggio, con gli autobus della compagnia...
Leggi i dettagli

25% di sconto per Disneyland Paris

25% di sconto per Disneyland Paris
Disneyland Paris apre le vendite Primavera-Estate 2016/Inverno 2016.2017 e  lancia una nuova offerta Early Booking, la migliore per la Primavera-Estate 2016 sul pacchetto soggiorno, disponibile per...
Leggi i dettagli

10 per cento di sconto su assicurazioni di viaggio Axa

10 per cento di sconto su assicurazioni di viaggio Axa
Axa offre un codice sconto del 10 per cento valido sulle assicurazioni di viaggio e su tutte le altre sue polizze. Per usufruire del coupon occorre inserire, in fase di sottoscrizione on line della polizza,...
Leggi i dettagli

Biglietti FlixBus a 1 euro per viaggi in Italia

Biglietti FlixBus a 1 euro per viaggi in Italia
FlixBus, la start-up degli autobus verdi che dallo scorso luglio offre viaggi a media e lunga percorrenza, festeggia i suoi primi 3 mesi in Italia triplicando la rete attualmente esistente nel paese con...
Leggi i dettagli

Social Network

FacebookTwitterDeliciousLinkedinRSS Feed

Prenota online

Booking.com

Torna ad inizio pagina