Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

  • Yazd یزد Iran La moschea del Jameh
  • Shibam Yemen I grattacieli di terra cruda
  • Arba Minch Etiopia L' erba bianca della Rift Valley
  • Il lago Abaya Circondato dal Nechisar national park
  • Cascate di Iguazu Una delle 7 Meraviglie naturali del Mondo
  • Penisola Valdes La baia dove partoriscono le balene

Quanta gente gira il mondo? Un’indagine condotta dalla Omt, Organizzazione Mondiale del Turismo, mostra cifre e dati relativi a quella assai importante “industria senza ciminiere” chiamata turismo che vanta il maggior fatturato nel mondo. A titolo di immediato chiarimento si precisa che:
a) Per viaggi si intendono quelli compiuti all’estero dal cittadino di un Paese, non all’interno del proprio;
b) I numeri si riferiscono alla somma dei viaggi compiuti in un anno dai cittadini di un Paese. Un esempio: un tedesco può aver compiuto più viaggi mentre un altro tedesco non è mai andato all’estero, talché, il dato di 90 milioni di viaggi dalla Germania, che conta 90 milioni di abitanti, non comporta – vedi la petroliniana storiella del pollo – che ogni tedesco abbia compiuto un viaggio all’estero nell’anno.

I turisti in giro per il mondo
Primo dato decisamente clamoroso la quasi miracolosa surmoltiplicazione dei viaggiatori: da 25 milioni nel 1950 si è progressivamente saliti a 69 milioni (1960), 166 milioni (1970), 288 milioni (1980), 456 milioni (1990), 682 milioni (2000), 936 milioni (2010) fino a raggiungere i 980 milioni (nello scorso 2011), con la certezza di superare quest’anno i 1000 milioni e la fondata previsione di registrarne un miliardo e mezzo nel 2020. Eccettuato il 2003 (crisi internazionale), nei citati 62 anni ‘turistici’ si è sempre registrata una crescita, di anno in anno, anche negli anni più recenti; salvo brevi stop o arretramenti provvisori dovuti non tanto a motivi economici bensì a problemi e fenomeni turistici locali.

Le mete più gettonate nel mondo
La grande maggioranza (474 milioni, 51,3%) in Europa (nel 2011 l’aumento fu del 6,1%), segue l’Asia (200 milioni, 22%), al terzo posto l’America (149 milioni), poi il Medio oriente (60 milioni) indi l’Africa con 49 milioni.
E dove va chi viene in Europa? Preferisce soprattutto il sud e il Mediterraneo (168 milioni, 36%), 93 milioni optano per l’Europa orientale, 156 milioni quella occidentale, mentre a viaggiare al nord del Vecchio continente sono 53 milioni.

La spesa dei turisti nei luoghi dove si recano
Nel 2009 per effetto della crisi economica si scese a 852 miliardi di dollari dai precedenti 940, con risalita a 1000 nel 2011. Anche in tema di soldi, introiti, l’Europa si pappa una bella fetta: 463 miliardi, il 45% (di cui 176 finiscono nell’area mediterranea), l’Asia ne introita 289, pari al 28% e l’America si ferma a quota 199 miliardi, 19%.

Un ranking relativo a numero di turisti e ‘fatturato’ nel periodo 2005/2008 vede saldamente in testa la Francia, ancorché di turismo balneare ne proponga pochino, seguita, in ordine, da Usa, Cina e Spagna (che ha perso 2 posizioni, superata da Us e Cina). Al quinto posto l’Italia e a seguire fino al decimo da Gran Bretagna, Turchia (sorpresa), Germania, Malaysia, Messico. La Francia è quindi in testa, ovviamente grazie a Parigi, ma la città “più turistica del mondo” è Londra (seconda Parigi che rispetto a Londra conteggia su meno pernottamenti per turista). Nella classifica di quanto spende ogni turista, vincono gli Usa; mentre dal secondo al sesto posto troviamo rispettivamente Spagna, Francia, Cina, Italia e Germania.

I tedeschi viaggiano di più (90 milioni di viaggi), seguiti dai britannici (75) e poi gli Usa (60), i francesi (40). Al quinto posto i cinesi (39) mentre la Spagna (20 milioni di viaggi) si aggiudica solo l’undicesima posizione. A proposito di turismo ispanico l’incoming in Spagna conservò a lungo la 2/a posizione del ranking mondiale, retrocesse nel 2007 perdendo per un paio d’anni qualche milione di turisti dei 58 registrati al top, per recuperarne parecchi nel 2010 (56,7 milioni)

E da dove arrivavano i vacanzieri viaggianti l’anno scorso in Spagna? Guidano la classifica i British (13,6 milioni) poi i tedeschi (9), i francesi (8,5), i ‘nordici’ (3,8), gli italiani (3,7) e i turisti dei Paesi bassi (2,77), con il 77% giunto in aereo e il 19% per strada. Ma a spendere di più sono i russi. Il costo medio di viaggio in Spagna di un normale turista è 932 euro (ma parte dell’importo va al tour operator straniero vendente il pacchetto). E tanto per finire coi numeri, nel 2010 il ‘match turistico’ Italia – España si è concluso col segno 2: 45 milioni di turisti nel Belpaese, 56 in Spagna.

Ricerca in Notizie di Viaggio

Fino al 30% di sconto per Parigi e Disneyland Paris

Fino al 30% di sconto per Parigi e Disneyland Paris
Soggiornare in albergo a Parigi o negli hotel del parco a tema Disneyland Paris con sconti fino al 30 per cento. prenotando con Hotels.com e...
Leggi i dettagli

In bus a Londra con 9,99 euro

In bus a Londra con 9,99 euro
Viaggi low cost via terra in Europa grazie alla campagna speciale “Estate in Europa” che prevede biglietti a €9,99 per viaggiare in Europa a partire dal 30 Maggio, con gli autobus della compagnia...
Leggi i dettagli

25% di sconto per Disneyland Paris

25% di sconto per Disneyland Paris
Disneyland Paris apre le vendite Primavera-Estate 2016/Inverno 2016.2017 e  lancia una nuova offerta Early Booking, la migliore per la Primavera-Estate 2016 sul pacchetto soggiorno, disponibile per...
Leggi i dettagli

10 per cento di sconto su assicurazioni di viaggio Axa

10 per cento di sconto su assicurazioni di viaggio Axa
Axa offre un codice sconto del 10 per cento valido sulle assicurazioni di viaggio e su tutte le altre sue polizze. Per usufruire del coupon occorre inserire, in fase di sottoscrizione on line della polizza,...
Leggi i dettagli

Biglietti FlixBus a 1 euro per viaggi in Italia

Biglietti FlixBus a 1 euro per viaggi in Italia
FlixBus, la start-up degli autobus verdi che dallo scorso luglio offre viaggi a media e lunga percorrenza, festeggia i suoi primi 3 mesi in Italia triplicando la rete attualmente esistente nel paese con...
Leggi i dettagli

Social Network

FacebookTwitterDeliciousLinkedinRSS Feed

Prenota online

Booking.com

Torna ad inizio pagina