Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

  • Yazd یزد Iran La moschea del Jameh
  • Shibam Yemen I grattacieli di terra cruda
  • Arba Minch Etiopia L' erba bianca della Rift Valley
  • Il lago Abaya Circondato dal Nechisar national park
  • Cascate di Iguazu Una delle 7 Meraviglie naturali del Mondo
  • Penisola Valdes La baia dove partoriscono le balene

Questa l’allarmante fotografia dei siti archeologici chiusi o gratuiti. Si trovano in maggioranza nel sud Italia, almeno a detta del Mibac, il Ministero per i Beni e le attività culturali, che ha censito i siti del Meridione (Sicilia, Calabria, Campania, Puglia e Basilicata) e ha esposto i risultati della sua ricerca durante un convegno sulle aree archeologiche della Magna Grecia alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico.

Secondo l'indagine il 44% delle aree archelogiche del Sud Italia non è aperto al pubblico, mentre un altro 19% lo è, senza che si paghi alcun biglietto.

In una simile situazione sono molti i siti che giacciono in uno stato di semi abbandono: la Campania, ad esempio, dispone di 13 ville e otto aree sacre superiori ai due ettari, che la Soprintendente per i beni archeologici, Adele Campanelli,non ha esitato a definire come “un girone dell’inferno”. Nei migliori dei casi in questa zona il bilancio finale va in paro, come a Pompei dove l’incasso dei biglietti arriva a malapena a coprire le alte spese per il mantenimento dell’area.

Le regioni prese in esame dal censimento sono Sicilia, Calabria, Campania, Puglia e Basilicata. Per quanto riguarda la Campania, fra Salerno, Avellino, Benevento e Caserta si contano nove anfiteatri e teatri, 13 ville all'aperto, 8 aree sacre superiori ai 2 ettari, un patrimonio in gran parte non gestito, che non produce nulla e si deteriora.

Numeri molto diversi invece a Pompei: 2 milioni e 300mila visitatori all'anno. La macchina Pompei richiede uno stanziamento di 18 milioni annui e l'incasso dei biglietti è più o meno equivalente, sufficiente per la gestione ordinaria.

Buone notizie invece dall'area archeologica di Velia: grazie al trenini dell'iniziativa 'In viaggio con Erodoto', che partirà dalla prossima estate, ed ai fondi del Ministero per i Beni Culturali si potranno incrementare le visite, che nel 2011 sono state solo 30mila, a fronte delle 286mila dei templi di Paestum.

Per simili luoghi non resta dunque che confidare nelle iniziative del Ministero, sperando che riescano a portare più turisti nei luoghi storici, incrementando così i guadagni e riattivando un circolo virtuoso.

Autumn Sales 2016 470 x 200

Ricerca in Notizie di Viaggio

Fino al 30% di sconto per Parigi e Disneyland Paris

Fino al 30% di sconto per Parigi e Disneyland Paris
Soggiornare in albergo a Parigi o negli hotel del parco a tema Disneyland Paris con sconti fino al 30 per cento. prenotando con Hotels.com e...
Leggi i dettagli

In bus a Londra con 9,99 euro

In bus a Londra con 9,99 euro
Viaggi low cost via terra in Europa grazie alla campagna speciale “Estate in Europa” che prevede biglietti a €9,99 per viaggiare in Europa a partire dal 30 Maggio, con gli autobus della compagnia...
Leggi i dettagli

25% di sconto per Disneyland Paris

25% di sconto per Disneyland Paris
Disneyland Paris apre le vendite Primavera-Estate 2016/Inverno 2016.2017 e  lancia una nuova offerta Early Booking, la migliore per la Primavera-Estate 2016 sul pacchetto soggiorno, disponibile per...
Leggi i dettagli

10 per cento di sconto su assicurazioni di viaggio Axa

10 per cento di sconto su assicurazioni di viaggio Axa
Axa offre un codice sconto del 10 per cento valido sulle assicurazioni di viaggio e su tutte le altre sue polizze. Per usufruire del coupon occorre inserire, in fase di sottoscrizione on line della polizza,...
Leggi i dettagli

Biglietti FlixBus a 1 euro per viaggi in Italia

Biglietti FlixBus a 1 euro per viaggi in Italia
FlixBus, la start-up degli autobus verdi che dallo scorso luglio offre viaggi a media e lunga percorrenza, festeggia i suoi primi 3 mesi in Italia triplicando la rete attualmente esistente nel paese con...
Leggi i dettagli

Social Network

FacebookTwitterDeliciousLinkedinRSS Feed

Prenota online

Torna ad inizio pagina