Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

Ryanair ha annunciato che, al fine di conformarsi al recente regolamento dell’Office of Fair Trading del Regno Unito sulle commissioni delle carte di credito, introdurrà un evitabile costo amministrativo della carta di credito del 2% su tutte le nuove prenotazioni effettuate con carta di credito a partire dal 30 novembre, per coprire i relativi costi di pagamento.

La tassa sulla carta di credito del 2% di Ryanair può essere evitata utilizzando carte di debito (inclusa la Ryanair Cash Passport ) e le carte tedesche ELV.

Inoltre, il costo amministrativo di €6 (che copre i costi associati al sito web di Ryanair) si applicherà a tutte le nuove prenotazioni effettuate a partire dal 30 novembre, fatta eccezione per le prenotazioni effettuate utilizzando Ryanair Cash Passport in Irlanda, Germania e Spagna, dove i costi amministrativi possono essere evitati rispettivamente fino al 1° febbraio, al 15 febbraio e al 21 marzo 2013.

Questo porterà tutte le operazioni europee di Ryanair ad essere in linea con le sue procedure nel Regno Unito, seguendo il regolamento dell’OFT.