Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

Pompei, nuovo crollo all'interno degli scavi di Pompei, cede il muro di pietra grezza di una domus, nei pressi del vicolo di Modesto nella Regio VI, probabilmente  a causa delle forti precipitazioni di questi giorni. La soprintendenza dichiara: ''E' in una zona della città antica scavata agli inizi dell'800 e già da tempo inibita al pubblico".

Un muro di pietra grezza, nei pressi del vicolo di Modesto, ha ceduto all'interno degli scavi di Pompei, probabilmente a causa delle forti precipitazioni degli ultimi giorni. Il muro si trova in una zona chiusa al pubblico, dove sono già previsti gli interventi di messa in sicurezza del "Grande progetto Pompei".

"Oggi - riferisce la soprintendenza speciale per i beni archeologici di Napoli e Pompei - è stato riscontrato il cedimento di un tratto di circa 2 metri cubi di muratura in opera mista pertinente ad una domus lungo il vicolo di modesto nella Regio VI, in una zona della città antica scavata agli inizi dell'800 e già da tempo inibita al pubblico".

Il sopralluogo sul posto è stato condotto in mattinata da tecnici della soprintendenza insieme a rappresentanti della locale stazione dei carabinieri. "La messa in sicurezza dell'intera regio vi - sottolinea la soprintendenza - è una delle priorità del 'grande progetto pompei' e il relativo bando è di imminente pubblicazione".