Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

nottedeimusei 2013 largeIl 18 Maggio 2013 torna la “Notte dei Musei”, un evento che offre la possibilità di visitare gratuitamente i musei in Europa. Uno straordinario patrimonio che unisce l’Europa. La Notte dei Musei coinvolge più di 30 paesi europei. Quindi  non solo Roma anche Berlino, Amsterdam, Barcellona, Madrid, Londra e Parigi metteranno in mostra le loro attrazioni artistiche e culturali.

 

La manifestazione, giunta alla sua nona edizione in Francia, vede l’Italia partecipare per la quinta volta. Durante l’edizione 2012, i musei francesi aperti al pubblico sono stati ben 1320, con oltre due milioni di visitatori. Nel resto d’Europa, 1800 musei in 30 paesi partecipanti. Il Museo del Prado ha ricevuto 3940 nottambuli, il Museo Nazionale di Belle Arti di Riga addirittura 12267!

Il 18 Maggio non sarà solo la giornata dedicata alla NOTTE DEI MUSEI, ma anche la Giornata Internazionale dei Musei istituita dall’International Council of Museums. Il tema di quest’anno è Musei (Memoria + Creatività) = Sviluppo Sociale.

Origini
E’ la Francia nel 2005 ad inaugurare la prima vera edizione della Notte Dei Musei, iniziativa del Ministero della Cultura e della Comunicazione. L’obiettivo è attirare nuovo pubblico e far avvicinare soprattutto i più giovani ai musei e all’arte nel suo complesso: quale miglior modo, dunque, se non rendere gli ingressi gratuiti e garantendo gli spostamenti pubblici, fino a tarda notte?
L’iniziativa è stata subito ben accolta anche dagli altri Paesi dell’Unione Europea, e città come Berlino, Parigi, Amsterdam, Zurigo, Praga, Londra e Roma ne hanno integrato delle varianti e promosse di nuove.

Una kermesse che vede Roma partecipare all’appuntamento annuale, una serata in cui tutti, sia romani sia turisti, richiamati da questa straordinaria iniziativa, vengono coinvolti in un ricco programma di eventi. Un itinerario che si articola tra musei, accademie, biblioteche, istituti di cultura stranieri, palazzi storici ma anche luoghi inconsueti, che ospitano un ampio ventaglio di iniziative culturali. Dalle 20 alle 2 di notte, il pubblico potrà visitare gratuitamente siti quali i Musei Capitolini, il Macro, la Centrale Montemartini, i Mercati di Traiano, la Casa del Cinema, tra gli altri, trasformati eccezionalmente per una sera in palcoscenico per gli artisti.
Dal Planetario al Museo Nazionale Etrusco, dalla Galleria Nazionale d’arte Antica di Palazzo Corsini, il Museo Nazionale Etrusco, alla Chiesa di Sant’Ignazio,romani e turisti avranno solo l’imbarazzo della scelta tra laboratori,concerti,visite guidate, mostre, lectio magistralis, conferenze, spettacoli teatrali e performance di musica, danza e pittura.
Anche i Musei statali, grazie all’accordo con il MIBAC, saranno aperti

Orario
Sabato 18 maggio 2013 dalle ore 20.00 alle 2.00 di notte