Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

valencia-total-whitePer trascorrere un "White Winter" memorabile non è indispensabile andare sulle piste innevate: chi cerca un’alternativa alla classica settimana bianca in montagna può scegliere Valencia. Qui il binomio vincente è sole, buon cibo e tanto bianco.  Anche senza la neve la città spagnola splende di bianco tutto l’anno con i suoi monumenti: dai 17 ponti che attraversano i giardini del Turia, lungo il vecchio letto dell’omonimo fiume, fino all’iconica Città delle Arti e delle Scienze, il capolavoro di Santiago Calatrava.

Le 6 strutture del complesso avveniristico rappresentano delle vere e proprie opere d’arte, che si contraddistinguono sia all’esterno che all’interno per il sapiente uso del colore bianco.
La Città delle Arti e delle Scienze è un centro ludico-culturale sorprendente per le sue caratteristiche architettoniche e per la sua immensa capacità di divertire, insegnare ed emozionare, promuovendo la partecipazione dei cittadini. Con un’estensione di quasi due chilometri sull'antico letto del fiume Turia ed una superficie di 350.000 metri quadri, la Città delle Arti e delle Scienze si configura come un enorme spazio aperto.

 

Il modo migliore per visitare Valencia, anche in inverno, è con la bicicletta. La città vanta una rete con circa 130 km di itinerari ciclistici, perfetti tutto l’anno per scoprire Valencia su due ruote. Tra i tanti servizi di noleggio bici c’è Senatibikes, che segue la tendenza "total white" con le sue biciclette color neve. Oltre al noleggio biciclette, ai turisti vengono proposti 3 tour alla scoperta della città, con durata dalle 3 alle 5 ore, o di tutta la giornata.

Dopo un intenso tour per la città, una pausa rinfrescante e golosa è d’obbligo. A Valencia la merenda per eccellenza è con horchata y fartons: la prima è una bevanda preparata con chufa, che vengono spremuti fino ad ottenere un dolcissimo succo bianco. I fartons sono invece delle piccole brioches dalla forma allungata, ideali da immergere in un bicchiere di horchata. A Valencia è possibile gustare questa specialità in numerose horchaterie e nei chioschi sparsi nella città.
 

Come arrivare:
Durante la stagione invernale Valencia è raggiungibile con voli low cost della compagnia Ryanair dalle principali città italiane: Bologna, Milano (Bergamo), Pisa, Roma Ciampino, Treviso. Sono inoltre attivi i collegamenti Vueling da Roma Fiumicino (tutto l’anno) e da Milano Malpensa e Firenze (durante Natale e Capodanno).