Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

giappone kiiLa penisola di Kii è la più grande dell’isola di Honshu in Giappone. Kii, bagnata dalle acque del Pacifico, è anche la parte meridionale della regione di Kansai e comprende tre prefetture: Nara, Wakayama e Mie. La penisola gode di un ricco ambiente naturale lungo la costa e nella zona della foresta vergine, tutelato da parchi nazionali. Inoltre, numerosi sono i siti culturali e storici: il Sacro Sito e via di pellegrinaggio nella catena montuosa di Kii, ad esempio, è stato ufficialmente iscritto nella Lista del patrimonio UNESCO nel 2004.

Il sito spezia nelle tre prefetture Nara, Wakayama e Mie, e comprende numerosi luoghi sacri come Kumano Sanzan, presso il quale membri della famiglia imperiale, nobili, guerrieri e gente comune hanno pellegrinato dal periodo Heian (dal 794 dC alla fine del 12 ° secolo), Koya san legato a Kukai, il fondatore della setta del buddista Shingonshu, e Yoshino Omine dove asceti di montagna di Shugendo si allenano spiritualmente e fisicamente.

Alcuni highlights delle 3 prefetture:    
Nara
Questa prefettura accolse un’antica capitale del Giappone, Heijokyo, fondata durante l’era Nara (700 A.D.). É sede di un sito patrimonio dell’UNESCO e di numerosi importanti esempi architettonici come i templi Horyu-ji e Akishinodera, e il santuario Kasuga Taisha. Vi sono anche antichi tumuli come Kitora e Takamatsuzuka.

Wakayama
Nell’area di Kihoku, a nord della prefettura, si trova Koyasan, uno dei luoghi sacri più importanti del Giappone. La più centrale area Kichu, invece, è famosa per gli alberi di mandarini e di prugne. A sud, nell’area di Kinan, la principale attrazione sono le sorgenti termali Shirahama e Katsuura, e anche le profonde vallate e verdi foreste, tanto da meritarsi il soprannome di Ki no kuni (la regione delle foreste).
 
Mie
Questa regione un tempo veniva chiamata Miketsu kuni (regione del cibo prestigioso) perchè riforniva di specialità l’imperatore. Oltre alla sua ricchezza gastronomica, l’area va menzionata per i siti sacri, come il santuario Ise, il pellegrinaggio Kumano Kodo e viene inoltre ricordata per essere il luogo d’origine di Igaryu Ninja, una scuola di ninja.

Eventi nella penisola di Kii:
                1200 anni dalla fondazione di Koyasan, il sacro sito del Buddhismo giapponese

giappone koyasan

Nel 2015 Koyasan celebrerà il suo 1200° anniversario da quando il monaco fondatore Kobo Daishi "Kukai" vi aprì un ashram. L’anno celebrativo sarà caratterizzato da un grande rito, Dai Ho-e, della durata di 50 giorni dal 2 aprile al 21 maggio 2015. Non solo i monaci e seguaci della setta Shingonshu, ma anche monaci e seguaci di altre sette, e tutti i fedeli da ogni parte del Giappone visiteranno Koyasan.
Ci saranno alcuni momenti topici come il disvelamento di Danjo Garan Chumon (la porta centrale del distretto Danjo Garan) e quella di Kondo Gohonzon (la statua principale del Buddha) per la prima volta in 1200 anni,  il rituale Teigi Dai Mandara Ku, per il quale i monaci, indossando lo splendido abito Kesa, vanno in giro cantando gli inni buddisti a gran voce.
Date: dal 2 aprile al 21 maggio 2015

               La cerimonia del tè vecchia 750 anni: Haru no Oocha Mori Shiki al tempio Saidaiji

giappone cerimonia del tea
Oo Chamori Shiki trova origine in epoca Kamakura (nel 1239 dC). Si tratta di una cerimonia unica del tè rimasta intatta per 750 anni, da quando il monaco Eison condivise del tè a celebrazione del successo di un importante rito che aveva svolto.
Oggi la cerimonia di Oocha Mori Shiki si svolge in ogni primavera: un monaco buddhista serve il tè ai partecipanti in una tazza di oltre 30 cm di diametro.
Date: secondo sabato e domenica di aprile  
Luogo: Tempio di Saidaiji (1-1-5 Saidaiji shibacho, Nara, Nara, Japan)

                Il Festival di primavera Haru Matsuri a Toba – Santuari di Ooyamazumi e Kata
Haru matsuri è una festa tradizionale della città di Toba, prefettura di Mie, che si svolge nel momento in cui i ciliegi sono al culmine della fioritura. Il festival si tiene nei santuari di  Ooyamazumi  e Kata dove sono celebrati gli dei custodi di Toba. Mentre Yoinomiya (festival di notte) ha luogo la sera del primo sabato del mese di aprile, Honmatsuri (festa principale) si svolge la domenica mattina.
Il santuario di Ooyamazumi serve 4 parrocchie: la città di Fujinosato, la città di Nakanogo, la città di Nishikicho, e la città Yokocho. Ogni anno le attrazioni del festival cambiano: l’edizione di quest’anno prevede un’esibizione di Tengu di Shishi no Mai (la danza di Tengu e Lion). Al santuario Kata invece, sarà possibile assistere a rappresentazioni Noh.
Date: Yoinomiya (festival di notte): 4 aprile 2015, Honmatsuri (festival principale); 5 aprile 2015
Luogo: Santuari di Ooyamazumi e Kata

giappone1

Gli eventi da aprile a maggio

                Senza hanami non c’è primavera!

giappone4
L’Hanami è un evento primaverile molto sentito tra i giapponesi, che lo vivono in famiglia e tra amici, con pic-nic all’aria aperta, dove non mancano i brindisi alla festa che celebra i ciliegi in fiore. Dato che l’evento può essere molto affollato, è necessario preparare tutto con estremo anticipo.
Prima di tutto, scegliendo la giusta location per l’osservazione della fioritura: si possono trovare ovunque in Giappone ciliegi in fiore, ma i luoghi adatti per la contemplazione dell’hanami sono molto pochi. Una volta individuato il vostro punto d’osservazione, dovrete rifornirvi di vettovaglie per il pic-nic, coperte per coprirsi in caso di freddo e il kairo, un indumento caldo usa e getta.  

                Il tiro con l’arco a cavallo: Asakusa Yabusame
Asakusa Yabusame in passato era un evento che aveva luogo presso il santuario di Asakusa a Capodanno (1600-1868). Oggi la celebrazione è stata riportata in auge per i turisti e si svolge al Sumidagawa Park di Tokyo, ogni aprile. Yabusame è il tiro con l'arco a cavallo, mentre Kusajishi è la versione che prevede dei bersagli a forma di cervo.
La cerimonia di premiazione dell’arciere che è riuscito a colpire tutti e 3 i bersagli è molto elegante e viene chiamata Shirokunon Gi. Imperdibile la parata che partendo dall’edificio principale del tempio Sensoji, passando per il tempio di Denbouin, attraversa il centro della città di Asakusa.
Date: 18 aprile 2015Kusajishi dalle 11:00 / Yasbusame dalle 13:00
Luogo: Kusajishi si tiene nella piazza di Sanyabori nel parco Sumida. Yabusame al parco Sumidagawa nei pressi del ponte Kototoi.

                Festival di primavera di Takayama / Sanno Matsuri

giapone xhanami-yoyogi.jpg.pagespeed.ic.5qDm1cfxYn
Takayama Matsuri è un festival tradizionale dell’area Hida Takayama e vede due versioni, la primaverile, chiamata Sanno Festival, e l’autunnale, Hachiman Festival. É considerato tra i 3 festival più belli del Giappone. Durante la celebrazione che si tiene ogni anno in aprile, 12 carri patrimonio culturale giapponese sfileranno attraverso la città, mentre karakuri (spettacoli di marionette) vengono dedicati agli dei. Le decorazioni di ciascun Yatai sono differenti e tutte opera di antichi artigiani che, con le loro abilità tecniche, hanno realizzato sofisticate opere corne di bambole meccaniche, carpe scolpite, leoni intagliati. Durante Yomatsuri (la versione notturna del festival) del 14 di aprile oltre ai carri sfileranno 100 lanterne che vanno a creare un’atmosfera unica.
Date: 14 e 15 aprile 2015
Luogo: Santuario Hie, Shiroyama, Takayama, Gifu