Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

lago di costanza homeCamminare nel verde, fare un giro in nave, passeggiare tra piazze e palazzi ricchi di storia, degustare un calice di vino ammirando il tramonto e i paesaggi tra acque e montagne. La regione internazionale del Lago di Costanza (Bodensee in tedesco) è un vero paradiso per gli amanti della natura, degli sport, della cultura e del bon-vivre. Con la bella stagione, poi, si moltiplicano i motivi per visitare questa regione, incastonata tra Germania del sud, Svizzera, Austria e principato del Liechtenstein. Che si tratti di una visita alla meravigliosa isola di Mainau, delle escursioni in quota nel Vorarlberg austriaco o dei nuovi sentieri riconosciuti Premiumwanderwege sulla sponda tedesca del lago, dei percorsi in bici tra i meli e i frutteti in fiore del cantone del Thurgau, dei primi tour in nave o in camper alla scoperta dell’Alta Svevia, dell’anno della cultura celebrato a Vaduz o della tappa del “Gran Tour della Svizzera” tra i tesori di San Gallo, ognuno troverà un appuntamento da non mancare.

 Premiumwanderwege e sentieri lungo e nei pressi lago
Piacevoli camminamenti a bordo acqua tra lago e montagne, vie che attraversano i boschi e costeggiano piccole cascate, stradine che si inerpicano tra antiche rovine o immerse in verdi vigneti. I sentieri lungo e nei pressi del Lago di Costanza sono diversi nella lunghezza e nel grado di difficoltà, ma tutti incantevoli, e permettono di scoprire la bellezza della regione gradevolmente a piedi, coniugando turismo e attività fisica. Alcuni fra questi sentieri sono stati recentemente insigniti del sigillo di qualità “Premium” dall’Istituto Escursionistico Tedesco (Deutsches Wanderinstitut), che riconosce – tra le altre cose - la bellezza paesaggistica dei percorsi e la qualità della segnaletica. Tra questi, scenografico e a suo modo grandioso è il “SeeGang”, sentiero che collega Überlingen a Costanza, toccando le gole Marienschlucht, la meravigliosa Mainau o “Isola dei Fiori” e le rovine medievali di Altbodman, attraversando paesaggi che si stagliano tra il lago e le imponenti Alpi svizzere. E’ anche possibile decidere di percorrere solo alcune tappe del SeeGang, o di spezzare il cammino con una o più tratte in nave. Nella regione dell’Hegau diverse Premiumwanderwege conducono attraverso monti di origine vulcanica e rovine di antichi borghi e castelli, sullo sfondo di affascinanti paesaggi. Ulteriori percorsi ed escursioni, lungo il lago o nell’entroterra, sono classificati come BodenseeLandgänge, e  promettono emozioni, sport e divertimento per i camminatori di tutti i gradi ed età.

lago di costanza Kirche-Gemeinde-Vaduz


I colori e le tradizioni d’Europa a Mainau, Isola dei Fiori
Un mare di colori, profumi e suggestioni accoglie i visitatori di Mainau nel periodo della fioritura. La splendida isola, che ospita 60 giardini, in primavera è un tripudio di crochi, narcisi, tulipani, camelie e magnolie, che prosperano grazie al clima mite del lago. Quest’anno i visitatori sono accolti secondo il motto: “God Dag, Kalimera, Dobry Den” – Viaggio attraverso l’Europa”, per scoprire differenze e particolarità botaniche e culturali di tanti Paesi del continente. Così, quando qui fiorisce un milione di bulbi di tulipani, si trova anche un mercatino con specialità olandesi; la lavanda ricorderà il fascino della Provenza, e le rose sono un invito al viaggio in Bulgaria o per una visita al roseto all’italiana presente sull’isola. Mainau, che si può visitare tutto l’anno ed è oggi proprietà della famiglia Bernadotte, imparentata con la casa reale svedese, ospita anche un arboreto, una casa delle farfalle, la casa delle palme Palmenhaus e un parco giochi, mentre nel castello barocco si trovano un caffè e una galleria per esposizioni temporanee.

lago di costanza mainau-1


In bicicletta tra meli e frutteti in fiore nel cantone del Thurgau
In primavera i paesaggi del cantone del Thurgau si colorano di rosa: gli alberi di mele sono in fiore e regalano un’esplosione di tinte e di profumi. Per gli appassionati di bicicletta, il “Most-Tour” conduce attraverso colline, frutteti e villaggi pittoreschi, ed è l’occasione per visitare le fattorie e assaggiare le mele per le quali il cantone è famoso. Lungo il percorso, valgono assolutamente una visita il castello di Hagenwil e il Napoleonmuseum sulla sponda svizzera del Bodensee (www.thurgau-bodensee.ch/mosttour). I più golosi possono scegliere il percorso “Genuss-Tour”, che attraversa i villaggi di Romanshorn – Steinebrunn – Hagenwil – Amriswil – Altnau e Kesswil, ed invita a soste golose per provare le specialità della regione, come le torte di mele, i succhi di frutta artigianali e il sidro. La sera ci si può rilassare con un trattamento wellness tutto a base di mela, per rigenerare, idratare e curare il viso,senza dimenticare di assaggiare un calice di Müller-Thurgau, che – come dice il nome – è nato qui.  

lago di costanza 1


Ebrezza d’alta quota e cultura nel Vorarlberg
L’emozione delle cime alpine si prova anche nell’incantevole Vorarlberg austriaco. Dal capoluogo Bregenz si arriva comodamente in cabinovia sulla vetta del Pfänder, a 1.064 metri, per godere di un’ineguagliabile vista sul lago e sulla regione. Qui si trova anche un reservoir di animali per la gioia dei più piccoli ed un osservatorio delle aquile, richiamate a terra da un esperto falconiere. Si dipanano poi sentieri di diverso grado, da percorrere a piedi o in bicicletta e della durata da una a cinque ore. Gli appassionati di danza e balletto non possono mancare gli appuntamenti del festival Bregenzer Frühling: il capoluogo del Vorarlberg ospita, fino al 22 maggio, performance, appuntamenti e spettacoli di artisti di levatura internazionale.


150 anni di navigazione tra Sciaffusa e il Lago di Costanza
Non solo sentieri e passeggiate: quando si è sul lago imperdibile è un tour in nave o in battello. A maggior ragione quest’anno: la compagnia di navigazione svizzera per l’Untersee e il Reno (URh) festeggia infatti nel 2015 il suo 150mo anniversario. Era il 15 aprile 1865 quando la nave a vapore Arenaberg intraprese la tratta tra Sciaffusa e il Bodensee. Per l’occasione, il 25 aprile le navi che solcano il lago si incontreranno a Kreuzlingen per creare una “formazione a stella” direttamente in porto, mentre il 6 giugno le sei navi della URh daranno vita a una sfilata eccezionale. Il Lago di Costanza è del resto costantemente percorso da navi e catamarani, che collegano le principali località e permettono di esplorare in lungo e in largo la regione e le sue diverse realtà nazionali – il tempo stesso di navigazione è di per se una piccola vacanza. A bordo delle navi si può pranzare o cenare, e i più sportivi possono portare la bici a bordo, per, alternare tratte di navigazione e percorsi sulle due ruote.

lago di costanza isola-di-mainau

L’Alta Svevia in camper
L’Alta Svevia è un susseguirsi di verdi paesaggi idilliaci, chiese, chiostri e castelli barocchi, incantevoli cittadine e rinomati centri termali. E, proprio qui, hanno le loro sedi e radici alcune delle case costruttrici di camper più famose d’Europa, come Hymer, Carthago e Dethleffs. E’ così naturale che nella regione si presti grande attenzione alle esigenze dei camperisti. Campeggi e aree di sosta si trovano in posizione ideale sui laghi, nei pressi dei centri termali, immersi nel verde o nei pressi delle città. Può così iniziare una vacanza in camper alla scoperta dell’arte barocca – famosa è la strada del barocco dell’Alta Svevia – di una natura incontaminata e di una gastronomia varia e rinomata.

L’anno della cultura nel Principato del Liechtenstein
Il principato del Liechtenstein è un piccolo, prospero gioiello alpino, che inaugura quest’anno una primavera-estate ricca di cultura: il 31 marzo è stata aperta la nuova Camera del Tesoro (Schatzkammer in tedesco), che espone per la prima volta – tra le altre cose – i gioielli della corona, le armature storiche e l’uovo Fabergé più grande del mondo. Il  23 maggio il già ricco panorama museale del Principato si arricchisce del nuovo centro espositivo della Hilti Art Foundation, aperta per la prima volta al pubblico, con capolavori che spaziano dal XIX secolo all’arte contemporanea, con opere di Picasso, Giacometti e Beuys, fra gli altri. Il nuovo centro, concepito a completamento del Kunstmuseum Liechtenstein, sarà ospitato in un futuristico edificio progettato dagli architetti Morger + Dettli. Il 9 maggio, infine, verrà inaugurata Bad RagARTz, l’esposizione di sculture più vasta d’Europa: 80 artisti internazionali presentano 450 opere di stile diverso, in un percorso tutto open-air, a Vaduz e nella vicina Bad Ragaz, percorribile fino all’autunno.


Grand Tour nella regione di San Gallo
In auto alla scoperta della Svizzera: nel 2015 lo Stato elvetico inaugura il “Gran Tour della Svizzera”, una sorta di Route66 che tocca i luoghi più significativi e spettacolari del Paese. Tra questi, anche la Svizzera Orientale, con le località lungo il Bodensee, le cascate e la città di Sciaffusa, Stein am Rhein e la regione di San Gallo, città dove si trova l’abbazia di San Gallo, che con la sua biblioteca, la cattedrale e il complesso monastico è inclusa dal 1983 fra i patrimoni dell’Umanità UNESCO. Il primo insediamento religioso fu eretto qui nell’anno 612 dal monaco Gallus e già nel X secolo il monastero è annoverato tra i centri spirituali più importanti dell’Occidente. La biblioteca del monastero, costruita nel 1755, è una delle più belle, grandi e antiche biblioteche conventuali al mondo. Nella sala rococò, caratterizzata da gallerie in legno e stucchi, sono conservati 150.000 volumi, tra cui il Psalterium Aureum, scritto ed illustrato in oro attorno all’anno 860. Anche la cattedrale, con le sue torri gemelle alte 68 metri, gli stucchi e gli altari rococò, costruita dal 1755 al 1766 dai migliori progettisti del tempo, è un monumento da visitare assolutamente.

lago di costanza san gallo


BodenseeErlebniskarte
La BodenseeErlebniskarte (Carta dei Servizi del Lago di Costanza) è il modo più pratico per scoprire le escursioni e i punti di interesse della regione internazionale del Lago di Costanza. Le opzioni prevedono carte della durata dai 3 ai 14 giorni, che danno diritto all’ingresso gratuito o scontato a più di 160 attrazioni nella regione - come, ad esempio, il Pfahlbaumuseum di Unteruhldingen, i castelli di Meersburg e Salem, o lo Zeppelin Museum, fra gli altri, ma anche a centri termali e parchi divertimento  o alle cabinovie di montagna), e – a seconda del tipo di biglietto – a corse gratuite in battello

lago di costanza bodensee


La regione internazionale del Lago di Costanza
La regione internazionale del Lago di Costanza è una celebre destinazione turistica nel cuore dell’Europa. Incastonata tra Germania, Svizzera, Austria e Principato del Liechtenstein – le cui frontiere si susseguono a poca distanza le une dalle altre – e ricco di una natura varia e rigogliosa, il Bodensee è un continuo alternarsi di panorami alpini, colline ricoperte di vigneti e deliziose cittadine rivierasche. Tra i suoi tanti gioielli le città storiche di Costanza e Lindau e il loro comprensorio; la regione dell’Alta Svevia con la Strada del Barocco e i suoi incantevoli villaggi; San Gallo, la cui cattedrale, biblioteca e complesso monastico sono parte del Patrimonio UNESCO per l’Umanità; Sciaffusa e le cascate più grandi d’Europa; Bregenz e il Vorarlberg, tra vette montane e architetture d’avanguardia e il Principato del Liechtenstein, piccolo Paese alpino ricco di storia e tradizioni, per vivere esperienze principesche.
Come arrivare
La regione internazionale del Lago di Costanza è facilmente raggiungibile dall’Italia. In automobile, partendo da Milano, si attraversa la frontiera a Chiasso, percorrendo il tunnel del San Bernardino, per seguire il corso del fiume Reno fino a Coira e arrivare al lago nei pressi di Bregenz. Oppure si può attraversare la galleria del San Gottardo, e successivamente si segue la direzione San Gallo/Costanza (4 ore e 30 min.). Comodi voli collegano Milano a Zurigo, che dista un’ora di macchina da Costanza. Chi preferisce il treno può scegliere la linea Milano – Zurigo – Costanza (5 ore e 30 min.) o la Milano – Zurigo – Bregenz (6 ore e 30 min.). In pullman, il Lago di Costanza è raggiungibile sulla linea Milano – Zurigo – Costanza (6 ore e 30 min.) o la Milano – Bregenz (4 ore e 30 min.).