Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

rep ceca1Viaggio dello spirito in Repubblica Ceca. Ritrovare se stessi inluoghi di pace e meditazione: monasteri, chiese e antiche biblioteche. Le profonde tradizioni cristiane di Cechia si rintracciano ancora oggi in splendidi luoghi di culto, che sono anche monumenti architettonici e centri di cultura.Pacifici monasteri, solenni cattedrali,conventi daichiostri silenziosi, grandisale capitolari e altri luoghi dello spirito.

 

Risplende nel Nord della Cechiaquella perla barocca che è il monastero benedettino di Broumov. Il complesso, visibile da lontano nella sua imponenza, è aperto ogni giorno dell'anno. Oltre alla biblioteca del monastero e alla chiesa di Sant’Adalberto, la visita svela anche il vecchio refettorio, che custodisce la copia della Sacra Sindone di Torino. Da vedere anche gli estesi sotterranei, dove furono deposte decine di mummie. Emozionante l’esperienza di alloggiarenelle celle che ospitarono i monaci, a disposizione oggi di chi voglia pernottare al monastero.E dopo una notte di riposo assoluto, la scossa giusta la dà l’ottimo caffè della torrefazione di Trutnov, servito nella caffetteria del monastero Café Dientzenhofer. Altro luogo rasserenante in questa zona è il Gruppo di chiese di Broumov, complesso unico in Europa di chiese barocche di campagna.Furono costruitenella prima metà del XVIII secolo dai Dientzenhofer-padre e figlio, su commessa dei monaci benedettini.

repubblica-ceca 3

Il fascino rasserenante dei vecchi monasteri

Le antiche mura, gli importanti frontoni e le alte torri dei grandi monasteri cechi appaiono come gemme preziose incastonate in veri e propri gioielli architettonici, che rilucono di atmosfere magiche capaci di riflettersi sull’interopaesaggio. Ne sono esempi fulgenti il santuario diSvatý Kopeček (la Collina Santa) a Olomouco il monastero dei Premonstrati di Teplá, presso Mariánské Lázně, rimasto l’ultimo dei grandi vecchi complessi della Boemia occidentale dove ancora resiste l’attività monastica. In Boemia meridionale imperdibile invece il monastero cistercense di Vyšší Brod, unico sito maschile di questo ordineancora attivo in Cechia. Il complesso si è conservato quasi allo stato originario. Durante la visita si ammirano la chiesa intitolataall’Assuntae impreziosita con arredi gotici e barocchi, le varie cappelle, la sala capitolare in stile gotico antico, la pinacoteca e la biblioteca. Ilmonastero cistercense di Plasy, oltre che luogo di pace e meditazione, è un vero e proprio capolavoro di architettura e ingegneria.Avveniristica per la sua epoca,la costruzione –davvero unica nel suo genere-fu poggiatasu migliaia di pali, le cui fondamenta ancora oggi vengono continuamente irrorate. Tappe della visita sono il chiostro, la sala capitolare, la biblioteca, lo studio dell’abate e l’ala dell’ospedale -con la mostra sulle farmacie- e naturalmente le insolite fondamenta del monastero.
Imperdibile anche lo spettacolare complesso barocco sulla Svatá Hora (Collina Santa) presso Příbram, nota meta di pellegrinaggio mariano, che sfoggiala cattedrale dell’Assunta, magnifici chiostri, diverse cappelle e un museo del pellegrinaggio. Nelmonastero cistercense di Osek, oltre all’immancabile chiesa dell’Assunta, si ammirano il chiostro e la sala capitolare in stile gotico antico, con lo splendido pulpito romanico sorretto da colonne di pietra annodate tra di loro.

repubblica-ceca-praga-2

A Praga le biblioteche più belle del mondo, templi di cultura

Lo splendore del barocco,che caratterizza e rende uniche tutte le tappe di questoviaggio dello spirito, non poteva risparmiare nemmeno la capitale. Anche a Praga si ritrovano, per esempio, tracce magnifiche del talento dei Dientzenhofer, padre e figlio. Portano la loro firma, tra gli altri la cattedrale di San Nicola na Malá Strana, la chiesa di Loreto a Hradčany e la Basilica di Santa Margherita nel monastero benedettino di Břevnov. Non da meno i capolavori del gotico, prima fra tutte la cattedrale di San Vito, al castello di Praga.Ancor magnificamente barocchi, anche i sontuosi interni dellabiblioteca e della pinacoteca del Monastero di Strahov, fondato nel 1140, sito dell’ordine dei premonstrati più antico di Boemia e tra i più antichi in assoluto.
Giudicata dal popolare sito web americano Bored Panda come lapiù bella in assoluto al mondo,la biblioteca del Clementinum-l’ex collegio gesuita barocco nella Città Vecchia-  nella votazione ha battuto persino la biblioteca del Trinity College di Dublino, quella del monastero benedettino di Admont in Austria e la biblioteca nazionale francese di Parigi. E non è nemmeno l’unico fiore all’occhiello delClementinum, su cui svetta unaTorre astronomica della metà del XVIII secolo, in cima alla quale i Gesuiti crearono un osservatorio astronomico e meteorologico. Qui, dal 1775 a oggi, vengonoquotidianamente registrati i dati sulle condizioni atmosferiche. La torre è dotata di strumenti di misurazione dell’epoca e dal suo ballatoio si gode una splendida vista sul centro storico di Praga.