Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

UTarvisioFabrice Gallinan inverno adrenalinico, didattico o rilassante, sugli sci oppure no, nei 5 poli sciistici e nelle località delle Alpi e Dolomiti friulane. Sulle piste, a fondovalle, immerse nei boschi di abeti millenari, al crepuscolo o durante le ore notturne, sono molteplici le attività invernali che gli amanti della montagna possono praticare nei poli sciistici e nelle località di montagna del Friuli Venezia Giulia.

Gli impianti di Tarvisio e Sella Nevea, passando da Sauris, Forni di Sopra, Forni Avoltri e Ravascletto/Zoncolan fino a Piancavallo sono già aperti e mettono a disposizione un’ampia offerta di attività sciistiche e non, all’insegna di una vacanza divertente, ricca di emozioni, ma anche conveniente grazie al potenziamento dei servizi skibus, alle tariffe skipass invariate e alla gratuità sugli sci per tutti i bambini fino a 10 anni e gli over 75. Quest’anno, inoltre, l’offerta sciistica si ampia ancora di più grazie alla riconferma degli accordi con Sappada in Veneto e la riapertura del collegamento transfrontaliero con Bovec in Slovenia (da Sella Nevea). Il Friuli Venezia Giulia, regione di confine per eccellenza, regala così la possibilità vivere un’esperienza di sci senza confini.

 

Skipass per tutte le esigenze e bambini gratis
A tutti gli appassionati dello sci, i poli sciistici del Friuli Venezia Giulia offrono praticità e convenienza grazie alle tariffe skipass invariate e alla possibilità di scegliere la durata del ticket in base al proprio tempo a disposizione: il giornaliero (biglietto giornaliero a prezzo ridotto, valido dalle 3 alle 5 ore solo nella stazione sciistica di emissione) e l' altro ticket che permette di acquistare un pacchetto ore e di poterne usufruire a propria scelta nell’arco della vacanza. Le riduzioni alle tariffe sono previste per i giovani, i senior e gli studenti universitari italiani e stranieri, iscritti in qualunque Università d'Europa mentre per gli over 75 e under 10 lo skipass è completamente gratuito.

Non solo sci: in bici, elicottero, slitta o parapendio
Diverse anche le attività adrenaliniche, didattiche o rilassanti proposte nelle varie località sciistiche del Friuli Venezia Giulia e ai piedi delle montagne. A iniziare da Sella Nevea, che con il servizio Eliski completa l’offerta dell’attività principe ovvero il freeride, dando così la possibilità con brevi trasferimenti di raggiungere i pendii, i crinali e le gole con più powder, mentre ai laghi di Fusine di Tarvisio è possibile provare l’ebrezza di condurre una slitta trainata dai cani della Scuola Internazionale di Sleddog di Ararad. In Carnia fra le cime innevate della catena del monte Coglians sono organizzati corsi per adulti e bambini dai 10 anni di approccio rispettivamente allo sci nordico, al Centro fondo Laghetti Timau di Paluzza, e al biathlon nel Centro Biathlon di Forni Avoltri, mentre sul Monte Zoncolan si può approcciare il telemark, grazie ai corsi organizzati dalla Sky Academy e della Scuola sci Carnia. Di notte le attività non si fermano ed ecco la possibilità di percorrere ogni sabato dalle 18 alle 20, in sella alla snow bike, l’anello di fondo illuminato di Forni di Sopra, attività curata da Ecomotion, oppure di effettuare sul Monte Zoncolan escursioni di sci alpinismo accompagnati dalle guide alpine sotto la luce della luna piena. Per gli amanti dei colori dell’aurora, invece, il Parco delle Dolomiti Friulane organizza delle emozionanti passeggiate naturalistiche crepuscolari. E per chi vuole imparare l’arte e metterla da parte, a Sauris è possibile partecipare ai corsi di intaglio, sculture e maschere, realizzare così una delle rinomate maschere o, perché no, qualche bel souvenir da portare a casa in ricordo del Friuli Venezia Giulia.
Diverse anche le attività pensate per i bambini e il loro divertimento sulla neve come le lezioni di equitazione e passeggiate sui pony proposte dall’agriturismo Randis di Piani d’Arta e i divertenti bob su rotaia di Piancavallo e Tarvisio.
Per chi vuole vivere un’esperienza adrenalinica e indimenticabile, Volere e Volare organizza a Meduno durante il fine settimana, i voli liberi in parapendio biposto e godersi così un panorama mozzafiato sull’intera regione.
Infine, anche quest’anno e con come novità, sono partiti il calendario delle attività invernali “Vivi la natura delle Alpi Carniche, Giulie e delle Dolomiti” e il calendario delle visite guidate sugli itinerari della Grande Guerra

Nuovi percorsi per ciaspolate e trekking
Incantevoli, rigeneranti e fiabeschi sono i percorsi delle Risonanze, Wild track e Animalborghetto che attraversano i boschi della Val Saisera, a Malborghetto-Valbruna. Per percorrere il sentiero delle risonanze e scoprire l’affascinante arte della liuteria si parte dal centro di Valbruna o dai boschi dei Prati Oitzinger e ci si inoltra in un percorso di 5,5 km abbracciato dalle Alpi Giulie, che conduce nello scenario accogliente dei “giganti verdi”, i maestosi abeti rossi che celano strumenti musicali, quali violini, viole, violoncelli, chitarre, clavicembali, pianoforti e molti altri ancora. Il tracciato è completamente segnalato da diversi cartelli illustrativi che descrivono le peculiarità degli alberi e la complessa arte liuteria. D’intreccio o dallo stesso punto di partenza gli escursionisti possono scegliere di percorrere con l’attrezzatura da nordic walking, con le ciaspole, in fatbike o anche a cavallo, il percorso Wild track, 11 km che si snodano fra i boschi della foresta millenaria, lungo il letto del torrente e a margine delle piste di sci di fondo. Fra le fronde degli abeti nasce anche Animalborghetto, un parco dell’arte, un mini trekking didattico e naturalistico che accompagna i bambini e le famiglie alla scoperta della fauna che abita i boschi della Valcanale. Il percorso, costellato dagli animali selvatici realizzati e dipinti da diversi artisti del territorio, ripercorre un antico sentiero dismesso e conduce fino alla chiesetta del Calvario.


Eventi
In questa stagione invernale le montagne del Friuli Venezia Giulia sono palcoscenico di importanti eventi internazionali. Tarvisio ha ospitato diverse edizioni della Coppa del Mondo di sci femminile ma quest’anno per la prima volta accoglierà i Campionati Mondiali di Sci Paralimpico dal 22 al 31 gennaio. Anche Piancavallo sarà protagonista di un evento sportivo di altissimo livello che, dal 23 febbraio al 2 marzo, vedrà i 200 migliori atleti di sci alpinismo, provenienti da 15 Paesi diversi, competere nei Campionati Mondiali di Sci Alpinismo. Itinerante in tutti i poli sciistici, invece, l’evento atteso dai più piccoli, il Winx magic Ski: i bambini che per la prima volta si iscriveranno a un corso di sci in una delle scuole accreditate del Friuli Venezia Giulia e di Sappada potranno prendere parte alla gara di selezione alla Finale regionale del Gran Premio Giovanissimi che si terrà mercoledì 1 marzo 2017 a Piancavallo per le discipline di sci alpino, sci di fondo e snowboard. Il Winx Magic Ski offrirà a tutti i bambini la possibilità di svolgere diverse attività ludiche tutte incentrate sul mondo Winx. Infine, oltre alla consueta gratuità dello skipass per i bambini fino alla fascia dei 12 anni.