Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

Giappone: un viaggio insolito, indimenticabile. Ci sono opinioni così contrastanti sul livello di inglese dei giapponesi e sulla difficoltà a spostarsi in questo paese, ma malgrado tutto non è possibile restare insensibili di fronte alla bellezza del Giappone tradizionale che affianca il Giappone moderno.

Immergersi nella sorprendente effervescenza di un "matsuri", una delle feste giapponesi! Verrete contagiati dal divertimento ancora prima di rendervene conto!
Emozionante, piacevole, sontuoso… In ogni angolo del Giappone, delle comunità celebrano le proprie feste ed eventi per segnare il passaggio da una stagione all’altra. Ci può essere quasi ogni giorno una festa, un "matsuri", da qualche parte in Giappone. Molti di loro trovano origine nello shintoismo e nel buddismo, ma altri eventi, come la Festa della neve o i fuochi d’artificio, sono meravigliosamente organizzati sia per la popolazione locale sia per i viaggiatori di passaggio.

Sin dai tempi antichi i giapponesi hanno visto nei numerosi aspetti della natura dei poteri spirituali e sacri, venerandoli come divinità, i "kami". All’origine dello shintoismo si considera la fede nell’incarnazione del divino in tutto ciò che esiste. I "matsuri", le cui radici risalgono allo shintoismo si celebrano per adorare gli dei e per comunicare con loro, chiedendo un raccolto abbondante, la prosperità commerciale, o pregando affinché la comunità ed ognuno dei suoi membri abbiano un anno felice e proficuo. Ognuna delle quattro stagioni prevede in Giappone una serie di "matsuri", delle feste colorate e degli eventi.

Arriverete a conoscere completamente il Giappone scoprendo le sue feste. Solo coloro che hanno già partecipato ad una festa giapponese possono immaginare lo stupore e l’eccitazione che si provano.

Gennaio


Shinshun no Utage

Il castello di Shuri, che era il palazzo della dinastia di Ryukyu, fu costruito nel XV secolo. A quei tempi il regno di Ryukyu era il centro della politica e del potere. In questo fantastico scenario per festeggiare l'anno nuovo, viene organizzata la cerimonia tradizionale del periodo Ryukyu ed il ballo di corte di una volta. Nei giardini del castello si possono trovare caffetterie e ristoranti dove è possibile gustare i cibi tradizionali di Okinawa.

Data: dal 1° al 3 Gennaio, 2013
Luogo: il parco di Shuri, comune di Naha, Prefettura Okinawa
Come arrivare: 3min. con il comunity bus dalla stazione di Shuri (la monorail), 1 min. dalla fermata Shurijyo-mae.

Kemarihajime

Il Kemari è una tipologia di calcio del periodo Heian (VIII-XII). Questo gioco divenne una cerimonia dei nobili e fino ad oggi è stata tramandata come un’arte tradizionale.

Data: il 4 Gennaio, 2013
Luogo: il santuario Shimogamojinja.
Come arrivare: 10min. a piedi dalla stazione di Keihan-Demachi-yanagi

Tokyo-Shobo-Dezomeshiki

Il dezomeshiki è un evento dell’anno nuovo festeggiato dai vigili del fuoco e la sua origine risale al 1659. Per Tokyo-Shobo-Dezomeshiki, vengono organizzati diversi eventi come le sfilate dei vigili del fuoco, la banda musicale, le dimostrazioni di estinzione di un incendio e di soccorso, e le esibizioni di acrobazie con scale di bambù.

Data: il 6 Gennaio, dalle ore 9:30
Luogo: Tokyo Big Sight
Come arrivare: 7min. a piedi dalla stazione di Kokusai-Tenjijo (linea Rinkai) oppure 10min. a piedi dalla stazione di Kokusai-Tenjijo-Shomen o di Ariake (linea Yurikamome)

Sanjusangendo-omato-taikai

Toshi-ya è il torneo dell’ arco tradizionale giapponese. Gli arcieri vengono da tutto il paese per partecipare a questa competizione nella principale sala del tempio.

Data: il 13 Gennaio
Luogo: il tempio Sanjusangendo, giardino ovest
Come arrivare: Prendere l’autobus dalla stazione di JR Kyoto e scendere alla fermata “Hakubutsukan-Sanjusangendo”, da lì 1min. a piedi.

Febbraio

Setsubun-Mantoro

Le 3.000 lanterne poste al santuario Kasugataisha man mano sono state offerte in questi 800 anni oltre che dal clan Fujiwara (una potente famiglia di reggenti giapponesi nel X secolo), anche dai cittadini. Le luci vengono accese il giorno del Setsubun (Festa del lancio dei fagioli).

Data: il 3 Febbraio
Luogo: il Santuario Kasugataisha, Prefettura Nara
Come arrivare: Prendere l’autobus dalla stazione di Kintetsunara per 10 min. e scendere alla fermata “Kasugataisha-Omotesando”, da lì 10 min. a piedi.

Nagasaki Lantern Festival

L’evento ha origine dal festeggiamento del capodanno cinese. Nagasaki, per la sua posizione geografica, si è sviluppata con i commerci internazionali e gli scambi culturali prevalentemente con la Cina. La festa delle lanterne nel corso degli anni si è ampliata, infatti il centro di Nagasaki viene decorato con addirittura 15mila lanterne.

Data: dal 10 Febbraio al 24 Febbraio
Luogo:Nagasaki minato park, Chuo park, il nuovo quartiere cinese
Come Arrivare: 3 min. dalla fermata di tram “Tsukimachieki” (Minato park)

Sapporo yuki matsuri (la festa della neve)

Statue di neve e di ghiaccio decorano le tre zone della città. Le loro dimensioni variano da quelle più piccole a quelle di veri e propri monumenti. Questa è considerata una delle più grandi feste del Giappone.
Data: dal 5 al 11 febbraio
Luogo:Odori park, città di Sapporo
Come arrivare: 0 min. a piedi dalla stazione della metro Odori-eki