Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

PilatusViewfromLucerne1Il tracciato ferroviario a cremagliera più ripido al mondo. La pendenza arriva al 48% e una volta giunti al culmine, con le condizioni atmosferiche ideali, si apre un panorama davvero stupefacente. Il Pilatus è una delle maggiori attrazioni turistiche della città di Lucerna, il vertice è raggiungibile anche in funivia offrendo una vista eccezionale del lago di Lucerna.


 Il Pilatus, massiccio imponente e leggendario che sorveglia la città di Lucerna, è stato a lungo un monte proibito. La leggenda vuole che nel passato più lontano il “Fractus mons” fosse residenza di draghi e, in seguito, divenisse dimora stabile dell’anima di Ponzio Pilato, che nessun altro luogo al mondo era disposto ad accogliere. Per questo, nel 1387, il Consiglio di Lucerna vietò ai cittadini di salire sul monte, proibizione che decadde solo nel XVI secolo, per opera di un coraggioso parroco lucernese che salì sulla vetta per sfidare il fantasma del governatore romano, aleggiante in un lago nei pressi della cima.

 

pilatus
Tracciato da record
Una sfida più recente fu invece affrontata e superata poco più di un secolo fa dall’ingegnere zurighese Eduard Locher. Egli concepì il sogno di una ferrovia a cremagliera che potesse condurre in cima al Pilatus a quota 2.132 metri. Come pensate sia stata accolta quest’idea dai suoi contemporanei? Come una vera e propria pazzia. Ma Locher riuscì a tradurre il suo sogno in progetto, non facendosi intimorire da nessuna difficoltà né da nessuno scherno, tanto è vero che, nel 1889, fu inaugurato il tragitto ferroviario che si sviluppa per 4.618 metri con cinque gallerie. Alimentata inizialmente a vapore fino al 1937 e poi elettrificata, la ferrovia voluta da Locher ancora oggi detiene il primato di cremagliera più ripida al mondo, con una pendenza che arriva al 48%, superate adotta un sistema unico a due ruote dentate a rotazione orizzontale che garantisce contemporaneamente la trazione e l’agganciamento alla rotaia.

pilates2

Un percorso emozionante
La ferrovia parte dalla stazione a valle di Alpnachstad, raggiungibile da Lucerna in treno o in autobus. Un’alternativa migliore è il battello che parte dalla banchina N°2, di fronte alla Stazione Centrale, per godere di una romantica escursione sul lago dei Quattro Cantoni. In funzione dal mese di maggio fino a novembre, il tragitto fino alla cima dura trenta minuti, procedendo ad una “velocità” di 12 km all’ora. Trenta minuti di viaggio emozionante, fin dal momento in cui si mette piede nel vagone rosso che attende in stazione, quasi verticale come fosse una funicolare. La linea circoscrive la montagna e il paesaggio con inizialmente verdi pascoli alpini con il Lago dei Quattro Cantoni sullo sfondo che muta in inquietanti pareti rocciose nel tratto finale. Una volta giunti al culmine, con le condizioni atmosferiche ideali, si apre un panorama alpino stupefacente: un mare sconfinato di cime innevate e, a valle, Lucerna adagiata sul lago.

pilatus-photo 998493-77 qi9x z

Ospitalità da regine
Panorama da godere ad esempio dalla terrazza dell’Hotel Pilatus-Kulm. L’albergo è un monumento storico protetto. Fu inaugurato nel 1890 in piena Belle Époque ed è stato completamente ristrutturato nel 2012. A testimonianza dell’epoca è rimasta la struttura con l’ampio salone che ospita il ristorante Queen Victoria, in onore della regina inglese che fu tra i primi ospiti di questo luogo. Una galleria panoramica per proteggersi dalle intemperie collega l’Hotel Pilatus-Kulm con l’Hotel Bellevue, struttura moderna a forma circolare, con punto informativo, ristorante self-service. Dal Kulm partono diverse escursioni di facile e media difficoltà, come quella che sale alla stazione radar. Esperienze indimenticabili offerte dal Pilatus sono ammirare il sorgere e il tramonto del sole con i loro colori, per godersi un momento di raccoglimento, nell’aria pungente e limpidissima, in compagnia del battito d’ali di qualche rapace.

pilatusfunivia
Tornando a casa
Per tornare a Lucerna, ci sono due possibilità: la prima è quella di scendere nuovamente con la ferrovia a cremagliera, ripercorrendo in senso inverso il percorso dell’andata. La seconda, è quella di prendere la cabinovia panoramica e, di seguito, la funivia fino a Kriens che è collegata velocemente con il centro città dall’autobus N°1. Tra l’altro, alla stazione di mezzo sono stati creati un parco avventura sugli alberi e una pista da bob estivo, emozionante ma adatta a tutti. Queste diverse possibilità rendono il Pilatus Kulm una destinazione adatta anche a persone con disabilità motorie che possono essere adeguatamente assistite telefonando ad un numero dedicato