Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

polava2Polava è un minuscolo borgo in una piccola valle boscosa alle pendici orientali del Monte Matajur, nelle Valli del Natisone. È la pace di questo luogo che probabilmente ha indotto il Venerabile Ghesce-la a sceglierlo come sede per un centro buddhista che negli anni è diventato un luogo di riferimento per molte persone in cerca di pace e di occasioni di meditazione.

Il centro è operante dal 1990 ed è stato recentemente ingrandito con la realizzazione di una nuova sede ed è stato visitato, nel dicembre del 2007, dal XIV Dalai Lama.

Quando si passa per Polava si rimane colpiti per la presenza di Mandala Sacri per la rimozione di ostacoli, protezione della salute, ricchezza materiale, saggezza spirituale.

Oggi il centro Cian Ciub Ciö Ling è sede di insegnamenti, incontri meditativi, corsi di yoga e ritiri residenziali. Il centro è inoltre promotore di varie iniziative sul buddhismo, ma più in generale sui temi della pace e del dialogo inter-religioso. È proprio una collaborazione di questo tipo, con il Centro di accoglienza “E. Balducci” che si trova a pochi chilometri da Polava, sempre in provincia di Udine, che ha portato a Udine per ben due volte, nel 2007 e poi di nuovo nel 2012, il XIV Dalai Lama, Tenzin Gyatso.

Collocate sopra Cividale del Friuli, al confine con la Slovenia a cui sono legate per lingua e tradizioni, le Valli del Natisone sono un angolo selvaggio e ricco di storia, puntellato da paesini che sembrano presepi.

polava

Per una vacanza in tutto relax da dove si può partire alla scoperta della natura, ma anche della storia, dell’arte e dell’enogastronomia. Nei dintorni ci sono infatti la longobarda Cividale del Friuli, la suggestiva grotta di S. Giovanni d'Antro, il Santuario mariano di Castelmonte, le trincee del monte Kolovrat e i tanti itinerari della Grande guerra, le famose cantine dei Colli orientali e del Collio.