Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie

formenteraFormentera in estate è un must per tutti coloro che cercano spiagge di sabbia bianca e mare cristallino. Ses Illetes, Levant, Migjorn, Es Calo des Mort, Cala Saona sono tra le mete imperdibili per chi desidera trascorrere giornate indimenticabili sull’isola, tra tuffi in acqua, sole e relax.  Sempre il mare a Formentera è protagonista assoluto di paesaggi mozzafiato che si snodano lungo i 23 km dell’isola. Ecco una mini-guida per chi desidera scoprire i luoghi panoramici più belli dell’isola, a piedi o con un’escursione in bicicletta.

PUNTA RASA
A pochi passi dalla splendida Cala Saona c’è uno dei punti più scenografici e silenziosi dell’isola: Punta Rasa, raggiungibile sia costeggiando il mare sia dall’entroterra. Passeggiando lungo il profilo della ripida scogliera a picco sul mare si avverte solo il rumore delle onde che abbracciano la roccia, mentre le tonalità della terra e le mille nuances del mare sono i colori dominanti. La tentazione di immortalare il paesaggio in una foto è fortissima, come la voglia di fermarsi per qualche minuto ad ammirare l’orizzonte ascoltando le onde infrangersi.
 
CALA EN BASTER

formentera cala baster
Selvaggia e affascinante: Cala en Baster, sulla costa nord dell’isola, è un luogo che lascia incantati. La cala è protetta da una punta di pietra arenaria modellata nel corso dei millenni da mare e vento, e ancora oggi qui è possibile vedere i rudimentali scali di carenaggio e le grotte per la rimessa delle barche scavate nella parete color oro. Dall’alto si può avvertire un leggero senso di vertigine, ma la tentazione di scendere la scalinata di roccia per un tuffo nelle sue acque color smeraldo è irresistibile. Passeggiando lungo la scogliera, alta dai 40 ai 50 metri, si ammira tutta la costa settentrionale dell’isola fino a La Mola, l’isola di S’Espardell e Ibiza in lontananza.
 

formentera1
CAN MARROIG

formentera piscinas-naturales-de-can-marroig 3564931
Dopo aver circondato S’Estany d’es Peix si può intraprendere il cammino che porta a Can Marroig, un luogo incantevole e quasi magico in particolare al tramonto, quando le barche rientrano a S’Estany per trascorrere la notte. Di giorno, la Riserva Naturale di Can Marroig è una vera e propria piscina naturale, con piccole calette che consentono l’accesso al mare turchese e limpido.
 
I FARI: LA MOLA E CAP DE BARBARIA

formentera i fari
I fari di Formentera sono tra i luoghi più misteriosi e amati dell’isola. Il miglior modo per iniziare la giornata è recarsi al Far de la Mola. Costruito proprio nel punto più alto dell’isola, il faro è sicuramente uno dei luoghi privilegiati per ammirare l’alba. Per arrivare al faro si attraversa la pineta e El Pilar de La Mola, il piccolo paese conosciuto anche per il mercatino hippie che anima la sua piazza il mercoledì e la domenica.
Dalla parte opposta di Formentera c’è Cap de Barbaria. Il cammino per arrivare qui prepara lo spirito al grande spettacolo visivo: un lungo rettilineo circondato da campi, piante di rosmarino e qualche albero di fico, e infine il faro bianco che domina sull’orizzonte azzurro. Una volta arrivati qui, basta cercare la scaletta in legno che conduce alla famosa grotta per godere di una vista mozzafiato, in particolare al tramonto quando il sole scompare dietro il profilo